CHI SONO

CHI SONO

Dott.ssa Mariagrazia Marin

Chi Sono

Sono la Dottoressa Mariagrazia Marin, specializzata in Geriatria e Gerontologia, specialista nella diagnosi e cura del piede diabetico.
La mia specializzazione mi permette di prendermi cura delle varie problematiche che possono comparire in una fase molto delicata della vita di ogni persona, la Terza Età. Una fase in cui è importante curare i pazienti tenendo conto delle varie patologie che possono sovrapporsi.

Siamo portati a credere che quando si va avanti nel tempo le esigenze siano meno impellenti, ma in realtà è proprio in questi anni che le persone hanno più bisogno di ricevere attenzioni e cure che tengano conto degli aspetti fisici, psicologici e sociali che influiscono sullo stato di salute.

La persona anziana ha bisogno di sentire che la vita ancora le appartiene e desidera preservare lo stato di autonomia personale il più a lungo possibile. Tornano le paure, la solitudine prende il sopravvento, le malattie e la comorbilità la rendono ancora più fragile.

Queste convinzioni mi hanno spinta a scegliere di dedicare la mia vita professionale alle persone più deboli della catena umana, agli anziani. Ecco perché ho scelto di laurearmi in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Ferrara nel 2000, terminando il mio percorso con la tesi dal titolo: “Fattori associati ad ‘outcome’ in pazienti con ictus ischemico”.
Sempre presso l’Università di Ferrara ho proseguito il mio percorso con l’abilitazione all’esercizio della professione medica e l’iscrizione all’Albo dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della provincia di Ferrara.

Infine, nel 2005, ho conseguito la specializzazione in Geriatria e Gerontologia presso l’Università degli Studi di Padova e la tesi di specializzazione dal titolo: “L’intervento sul Caregiver del malato di demenza. Progetto integrato fra l’Unità Psicogeriatrica Ospedaliera di Bolzano ed i servizi territoriali.”

Le patologie geriatriche di cui mi occupo

È possibile richiedere il mio intervento per la cura di queste patologie:

  • Decadimento Cognitivo
  • Disturbi Psichiatrici (delirium, agitazione psicomotoria)
  • Sindromi Ansioso-Depressive
  • Disordini Cardiovascolari (Arteriosclerosi, scompenso cardiaco)
  • Disordini Neurologici (tremori, malattia di Parkinson)
  • Incontinenza
  • Sordità, Ipovisus
  • Patologie Osteoarticolari (Artrite, artrosi, sindrome ipomobilità, rischio di cadute)
  • Diabete e Complicanze.

Durante il mio percorso lavorativo mi sono specializzata nel trattamento del piede diabetico e nella sua prevenzione, una patologia spesso presente negli anziani.


Diagnosi per comprendere il quadro clinico del paziente

La mia attività consiste nel raccogliere un’anamnesi completa con una raccolta mirata di informazioni che possano chiarire la situazione clinica attuale del paziente e la sua storia clinica.

Successivamente eseguo l’esame obiettivo completo del paziente (cute e annessi, cuore, torace, addome, sistema vascolare periferico, sistema nervoso centrale e periferico) e proseguo con l’analisi delle problematiche che richiedono il mio intervento come specialista in Geriatria, in modo da poter prendere in carico il paziente per tutto ciò che lo riguarda.

È mia cura, inoltre, verificare la correttezza di eventuali terapie farmacologiche già in atto e le possibili interferenze tra i medicinali assunti.

Nel corso della visita geriatrica, per verificare la memoria del paziente, la presenza o meno di una demenza, per valutare lo stato affettivo, comportamentale e le capacità relazionali, ricorro ad alcuni test di valutazione multidimensionale geriatrica, tra i quali:

– la scala di valutazione delle attività di base della vita quotidiana  ADL , la scala di valutazione delle attività strumentali  IADL

– il test Mini Mental State Examination MMSE

– il Short Portable Mental Status Questionnaire  SPMSQ

– test dell’orologio

– la Geriatric Depression Scale GDS

– Neuropsychiatric Inventory NPI

Infine è possibile procedere alla redazione di certificazione per il riconoscimento dell’invalidità civile/legge 104/rinnovo patente, ecc),  sulla scorta delle valutazioni effettuate e qualora se ne ravvedano i requisiti.


Come aiuto i miei pazienti affetti da piede diabetico

La mia attività consiste:

  • nella prevenzione, diagnosi e trattamento delle complicanze agli arti inferiori del diabete.
  • nella diagnosi della neuropatia e vasculopatia diabetica, diagnosi del piede di Charcot
  • nell’inquadramento delle lesione e la  formulazione di un percorso terapeutico da intraprendere
  • nel trattamento delle lesioni ambulatorialmente mediante toilette delle lesioni, medicazioni semplici o avanzate, consigli e monitoraggio delle ortesi (tipo scarpe ortopediche) oppure in sala operatoria mediante debridement chirurgico, ulcerectomie, amputazioni minori e maggiori, chirurgia ricostruttiva).

Dove ricevo

È possibile richiedere un appuntamento presso una di queste sedi:

  • Policlinico di Abano
    Piazza Cristoforo Colombo, 1 – Abano Terme PD
  • Casa di Cura Privata Diaz
    via Armando Diaz ,9 – Padova
  • Poliambulatorio Domus Medica
    Via Zanchi, 12 – Este (PD)
  • Rehability Center
    Via Giusto De’ Menabuoi, 29 – Padova (zona Arcella)

Attività Clinica e Ambulatoriale che svolgo presso il Policlinico di Abano Terme

 – Attività Clinica di Reparto-Degenze presso Unità Operativa del Piede Diabetico del policlinico di Abano Terme

– Attività Ambulatoriale dell’UO del Piede Diabetico: diagnosi e cura e prevenzione del piede diabetico, diagnosi e cura della neuropatia diabetica, della neuroartropatia di Charcot, del piede ischemico e neuro ischemico, medicazioni di tipo semplice ed avanzate, debridement, incisioni in regime di urgenza, applicazione di pressione negativa NPWT, consigli e monitoraggio ​ortesi (tutori, scarpe da medicazione, scarpe ortopediche).

– Attività di Sala Operatoria (intervento come per il trattamento del piede diabetico acuto, debridement chirurgico, amputazioni minori (dito/raggio, avampiede – transmetatarsale, Lisfranc, Chopart, meso e retro piede, calcagno, applicazione delle tecniche di ingegneria tissutale, innesto di sostituto dermico, innesto libero di amputazioni maggiori di gamba, artrodesi con fissatore ibrido interno/esterno).

Attività di ricerca in ambito geriatrico

  • Studio dei fattori di rischio di demenza vascolare ed ictus ischemico.
  • Studio dello stato affettivo del paziente anziano ricoverato.
  • Partecipazione allo “Studio della Sincope nell’anziano” nel contesto dello Studio Multicentrico Italiano prospettico, longitudinale sulla sincope nel “Grande Vecchio” afferente a strutture Geriatriche: epidemiologia, morbilità, e mortalità.
  • Studio sulle lesioni difficili in pazienti diabetici e della loro cura
  • Studio della neuropatia di Charcot nel piede diabetico
  • Studio della sdr depressiva in pazienti diabetici
  • Pubblicazioni su riviste scientifiche nazionali ed internazionali: autore e coautore in campo neurologico, vasculopatia periferica, diabetologia e piede diabetico
  • Partecipante e/o relatore a convegni, corsi di formazione e congressi.

Da qui è possibile scaricare il mio Curriculum Vitae completo, per conoscere tutti gli altri dettagli del mio percorso professionale.

PUBBLICAZIONI

Articoli su riviste scientifiche
– G. Zuliani, A. Cherubini, A.R. Atti, C. Vavalle, S. Volpato, A. Ble’, F. Di Todaro, C. Benedetti, F. Schena, M.Marin, R. Fellin: Predittori di mortalità a breve termine in pazienti con ictus ischemico. 103° Congresso Nazionale della Societa’ Italiana di Medicina Interna (S.I.M.I.). Milano 19-22 Novembre 2002.
– F. Filippi, M. Marin, F. Tamellini, P.L. Forte: la sincope nell’anziano:la nostra esperienza. Ospedale Geriatrico-2° Divisione Acuti di Geriatria-ULSS 16 Padova. Congresso Annuale della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria, Sez. Veneto-Trentino-Alto Adige. 9 Novembre 2001, Trento.
– A.R. Atti, C. Vavalle, M. Marin, F. Di Todaro, A. Ble’, R. Zanca, C. Benedetti, A. Cherubini, U. Senin, R. Fellin, G. Zuliani: Associazione tra glicemia e sopravvivenza in pazienti con ictus ischemico in fase acuta. 46° Congresso Nazionale della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (S.I.G.G.). Perugia-Assisi, 28 Novembre- 2 Dicembre 2001.
– C. Vavalle, A.R. Atti, F. Di Todaro, M. Marin, A. Ble’, R. Zanca, C. Benedetti, A. Cherubini, U. Senin, R. Fellin, G. Zuliani: Rapporto tra colesterolemia e sopravvivenza in pazienti con ictus ischemico in fase acuta. 46° Congresso Nazionale della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (S.I.G.G.). Perugia-Assisi, 28 Novembre- 2 Dicembre 2001.
– G. Zuliani, A. Cherubini, A.R. Atti, C. Vavalle, A. Ble’, F. Di Todaro, S. Volpato, C. Benedetti, M. Marin, R. Fellin: Low serum cholesterol levels are associated with mortality after major ischemic stroke. Annual Scientific Meeting of the American Geriatric Society (A.G.S.), May 8-12 2002, Washington D.C., USA.
– G. Zuliani, S. Volpato, F. Romagnoni, A. Ble’, C. Vavalle, R. Zanca, A.R. Atti, A. Cherubini, F. Di Todaro, A. Zelante, M. Marin, and R. Fellin: Low HDL-cholesterol is a marker of disability in the elderly. 1th Congress of the European Union Geriatric Medicine Society. Paris, France, 29 August-1 September 2001.
– M. Ranzini, A. Blè, S. Volpato, A. Cherubini, A.R. Atti, C. Vavalle, F. Di Todaro, C. Benedetti, F. Schena, M. Marin, R. Fellin, G. Zuliani: Effetti del trattamento con glicerolo o mannitolo sulla mortalita’ a breve termine dopo ictus ischemico. Incontro Regionale della S.I.G.G. Sezione Emiliano Romagnola. Bologna 2 Luglio 2002. (comunicazione orale)
– Blè, G. Zuliani, A.R. Atti, M. Pacetti, M. Marin, F. Di Todaro, C. Vavalle, R. Fellin, S. Volpato: Declino funzionale dopo un evento clinico avverso nel soggetto anziano ospedalizzato: rapporto con la vitalita’ emozionale. Incontro Regionale della S.I.G.G. Sezione Emiliano Romagnola. Bologna 2 Luglio 2002.
– Blè, G. Zuliani, A.R. Atti, M. Pacetti, M. Marin, F. di Todaro, C. Vavalle, R. Fellin, S. Volpato: La vitalità emozionale è associata ad un minore declino della funzione motoria agli arti inferiori dopo un evento clinico avverso nel soggetto anziano ospedalizzato. 47° Congresso Nazionale Della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (S.I.G.G.) Montecatini Terme (Pt.), 6-19 novembre 2002.
– A.R. Atti, A. Blè, C. Cavalle, F. Di Todaro, M. Marin, C. Benedetti, A. Cherubini, M. Ranzini, C. Maraldi, U. Senin, R. Fellin, G. Zuliani: Associazione tra temperatura corporea e mortalità a breve termine in pazienti con ictus ischemici. 48° Congresso Nazionale Della Società Italiana Di Gerontologia e Geriatria (S.I.G.G.) Firenze, 27-31 ottobre 2003.
– C. Vavalle, A.R. Atti, A. Ble’, F. Di Todaro, M. Marin, C. Benedetti, A. Cherubini, M. Ranzini, C. Maraldi, U. Senin, R. Fellin, G. Zuliani: Il trattamento con ACE inibitori è associato ad una riduzione della mortalità a breve termine in pazienti anziani con ictus ischemico. 48° Congresso Nazionale Della Società Italiana Di Gerontologia e Geriatria (S.I.G.G.) Firenze, 27-31 ottobre 2003
– March, M. Marin, E. Aspmair, G. Donà: L’ intervento sul caregiver dl malto di demenza: progetto integrato fra Unità di Psicogeriatria Ospedaliera di Bolzano ed i servizi territoriali. 49° Congresso Nazionale Della Società Italiana Di Gerontologia e Geriatria (S.I.G.G.) Firenze, 3-7 novembre 2004 (comunicazione orale)
– Zuliani G, Cherubini A, Atti AR, Blè A, Di Todaro F, Benedetti C, Volpato S, Marin M., Senin U, Fellin R: Low Cholesterol Levels are associated with short-term mortalità in older patients with ischemic stroke. J Gerontol A Biol Sci Med Sci. 2004 Mar;59(3):293-7. PMID: 15031316 [PubMed – indexed for MEDLINE]
– Zuliani G, Cherubini A, Atti AR, Ble A, Vavalle C, Di Todaro F, Benedetti C, Volpato S, Marin M, Schena F, Senin U, Fellin R. Prescription of anti-edema agents and short-term mortality in older patients with acute ischemic stroke. Drugs Aging. 2004;21(4):273-8. PMID: 15012172 [PubMed –indexe forMEDLINE]
– M. Ranzini, A.R. Atti, A. Ble’, C.Vavalle, F. di Todaro, C.Benedetti, M. Marin, R. Felin, A. Cherubini, G, Zuliani. Farmaci antiedemigeni e mortalità a breve termine in pazienti anziani con ictus ischemico in fase acuta. G. Gerontol. 2006; LIV. 54:96-101.
– Bogdan Mimor, Sasa Ninkovic, Mariagrazia Marin, Filippo Ometto, Barbara Calore, Nelson Ojeda, Marco Manzi, Sara Sorgentone e Enrico Brocco: “Sviluppo di Neuroartropatia di Charcot in pazienti diabetici dopo amputazione di singolo raggio.” Conferenza gruppo di studio interassociativo SID-AMD Piede Diabetico. Milano 3-5 dic 2009
– Mariagrazia Marin, Sasa Ninkovic, Filippo Ometto, Nelson Ojeda,, Sara Sorgentone e Enrico Brocco: “Innesto combinato matriderm cuta autologa su amputazione aperte distalmente alla caviglia nel piede diabaetico. Metodica efficace e cost sparing.” Conferenza gruppo di studio interassociativo SID-AMD Piede Diabetico. Milano 3-5 dic 2009 (comunicazione orale)
– Ninkovic S, Durì C, Marin M, Bativelli P, Ojeda N, Sorgentone S, Brocco E “Utilizzo di dermacyn soluzione nella terapia con vac – instill in amputazioni aperte dell’avampiede nel soggetto diabetico – Conferenza Gruppo di Studio Intrassociativo SID/AMD Piede Diabetico, 3-5-dicembre 2009, Milano
– Dalla Paola, Brocco E, Ceccacci T, Ninkovic S, Sorgentone S, Marin M, Volpe A:“Limb salvage in Charcot foot and ankle osteomyelitis: combined use single stage/double stage of artrodesis and external fixation” Foot Ankle Int 2009 dec;30: 1065-70
– Brocco E, Mimor B, Ninkovic S, Marin M, Ometto F, Sorgenton S, Manzi M,Whisstock C. “Surgically induced Charcot’s neuroarthtopathy following single ray amputation in the diabetic foot”, IX Meeting of the Diabetic Foot Study Group –17-19 september 2010, Upsala (Sweden)
– Sorgentone S, Ninkovic S, Marin M, Nelson O, Wysstock C, Brocco E, “Efficacia del sostituto dermico Integra nel salvataggio dell’appoggio plantarein amputazione aperte dell’avampiede nel soggetto diabetico”. IX Congresso Nazionale AIUC, Catania, 15-18 settembre 2010, Vincitore Migliore presentazione orale.
– Marseglia A, Brocco E, Marin M, Limongi F, Whisstock C, Noale M, Maggi S. “Caratteristiche cognitive e psicologiche del paziente diabetico” Giornale di AMD 2011:14:103-107
– Brocco E, Ninkovic S, Marin M, Ometto F, Whisstock C. “Three-Steps surgical intervention for calcaneal osteomyelitis: an useful tool to prevent limb amputations Congresso international –X meeting of the Diabetic Foot Study Group of the EASD, Berlino, 28-30 settembre 2012
– Brocco E., Ninkovic S., Marin M., Whistock C, Postorino A., Valcarenghi A., , Varotto D., Volpe A.“Limb salvage with hybrid external/internal Fixator in Charcot extreme deformities” : ten years follow up, XII meeting of the Diabetic Foot Study groop of the EASD Sitges (E) 20-22 settembre 2013
– Brocco E., Ninkovic S., Marin M., Whistock C., Bruseghin M., Boschetti G., Viti R., Forlini W., Volpe A. “Diabetic foot management : multidisciplinaryapproach for advanced lesion’s rescue” J Cardiovascular Surg (Torino) . 2018 May 29,doi:10.23736/S0021-9509.18.10606-9. [Epub ahead of print]
– Whisstock C., Volpe A., Ninkovic S., Marin MG., Meloni M., Bruseghin M., Boschetti G., Brocco E. “Multidisciplinary Approach for the Management and Treatment of Diabetic Foot Infections with a Resorbable, Gentamicin-Loaded Bone Graft Substitute” . Journal of Clinical Medicine, 6 November 2020